Subscribe to our RSS Feeds
Nella Città dell'uomo, per l'Ing. Adriano Olivetti, la bellezza, l'amore, la verità e la giustizia, rappresentavano un'autentica promozione spirituale. Gli uomini, le ideologie, gli Stati che avranno dimenticato una sola di queste forze creatrici non potranno indicare agli altri e alle nuove generazioni il cammino della civiltà.

Windows Blog Italia

BENVENUTI IN QUESTO SPAZIO WEB DEDICATO ALLA DIVULGAZIONE E ALLE INIZIATIVE IN AMBITO ICT. GRAZIE E BUONA LETTURA BY ALASSIO iTEK!

-> Hi-TECH NEWS


-> FLASH NEWS
I PRIMI SEI DELLA CLASSIFICA DEGLI ARTICOLI PIU' LETTI

...

LE ULTIME NOVITA' DI ALASSIO iTEK

50° CONGRESSO NAZIONALE AICA

0 Comments »

Dal 50° Congresso Nazionale AICA
le voci di chi è già in azione
e un appello al Paese
per affrontare il futuro digitale dell’Italia



intro

Il 50° Congresso Nazionale AICA, organizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Salerno (Campus di Fisciano, 18-20 Settembre 2013) , ha avuto come tema portante
Frontiere Digitali: dal Digital Divide alla Smart Society

Nel corso dei tre giorni, ricercatori, docenti, professionisti e dirigenti di azienda impegnati nel settore ICT hanno messo a confronto le loro esperienze e proposte di sviluppo in risposta e in accordo alle strategie europee per la ricerca e l'innovazione: in particolare, l'iniziativa faro "Unione dell'Innovazione" ed il programma "Horizon 2020".

Dal Congresso è emersa chiaramente un’ importante realtà: pur nel contesto della più grave crisi economica dal dopoguerra, molti giovani creatori del futuro digitale del nostro Paese sono già all’opera, con nuovi modelli imprenditoriali e grande innovazione tecnologica.

Ai tre giorni di lavori hanno partecipato oltre 300 persone e, nel corso delle sessioni plenarie, autorevoli rappresentanti nazionali e internazionali di realtà imprenditoriali, accademiche e istituzionali hanno argomentato sulle Frontiere Digitali verso cui il nostro paese deve orientarsi, in un contesto ricco di numerosi progetti e realizzazioni concrete.
Ne è emerso un mondo in grande fermento che va posto al centro di un sistema paese ancora da costruire, capace di valorizzare le forze attive del cambiamento. Non è un caso se il dibattito si è svolto al Sud, scegliendo come sede Salerno ed il suo Campus Universitario che ospita 40.000 studenti, perché si voleva sottolineare come in quelle aree si trovino in abbondanza le qualità umane capaci di modellare il nostro futuro: cultura, scienza, intelligenza e creatività – che trovano nelle tecnologie digitali il fattore abilitante per nuove competenze e opportunità di lavoro.
Il Congresso AICA 2013 si è svolto con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione e della Regione Campania.
I temi del congresso

Tra i temi principali trattati al congresso si citano:

· FabLab: la nuova bottega rinascimentale
· Big Data, Cloud, Analytics Intelligence, ecc: strumenti e opportunità per affrontare la crisi
· Cittadinanza digitale: un arcobaleno di diritti e opportunità
· Sapere e saper fare: il Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze ed EQF
· Salute: ICT per la cura e l’assistenza della persona
· e-Mobility
Le sessioni plenarie

Sono state organizzate 4 sessioni plenarie :

· 18 Settembre - "Frontiere Digitali: dal Digital Divide alla Smart Society", coordinata da Eduardo Scotti, Giornalista La Repubblica
· 19 Settembre - "Fab Lab: la nuova bottega rinascimentale", coordinata da JC De Martin, Politecnico di Torino
· 19 Settembre - "Sapere e Saper Fare: il Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze e
gli Orientamenti Europei", coordinata da Claudio Demartini, Politecnico di Torino
· 20 Settembre - "Big Data, Open Data, Analytics: strumenti e opportunità per la ripresa dello sviluppo", coordinata da Roberto Masiero, Innovation Group

Sono intervenuti come keynote speaker (guarda i video) :
· Francesco Sacco (Anteprima) (Università Bocconi e Agenda Digitale) · Riccardo Luna (Anteprima) , autore di “Cambiamo tutto! La rivoluzione degli innovatori”
· Robert Laurini (Anteprima) (INSA Politecnico di Lione)
Molte delle presentazioni effettuate sono disponibili al seguente link.
La premiazione dei giovani talenti

Al convegno di apertura uno spazio è stato dedicato ai giovani talenti: si è svolta la cerimonia di premiazione dei vincitori dei premi ETIC 2013 (Anteprima) assegnati alle migliori tesi sul tema "Etica e Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione" promossi annualmente da AICA e Rotary International ed è stato presentato il nuovo bando ETIC 2014; inoltre hanno portato la loro testimonianza due giovani studenti campani che hanno partecipato recentemente alle Olimpiadi Italiane di Informatica 2013.
Le sessioni Scientifiche

Sono state organizzate 21 sessioni scientifiche e 3 sessioni poster dove sono stati presentati dagli autori i circa 100 contributi accettati sui temi del Call for Paper.
I Workshop

Sono stati organizzati 8 workshop sui seguenti temi:

· “Informatico dietro le quinte, dedicato agli studenti di informatica” coordinato da Stefano Levialdi (IEEE Life Fellow, Sapienza Università di Roma)
· “Salute: ICT per la cura e l'assistenza alla persona”, coordinato da Giuseppe Festa (Università di Salerno)
· “ICT come elemento strategico di innovazione - esperienze di Spin-off e Start-up”, coordinato da Filomena Ferrucci (Università di Salerno) e Agostino Marengo (Università di Bari)
· “Sfide didattiche per l'Informatica del 2020”, coordinato da Alberto Marchetti-Spaccamela (Sapienza Università di Roma)
· “Digital Forensics: il metodo scientifico delle IT nelle indagini investigative”, coordinato da Giuseppe Mastronardi (Politecnico di Bari)
· “Robotica: il ruolo dell'impresa nella formazione delle competenze”, coordinato da Enzo Marvaso (Rete Robotica a Scuola)
· “Inspire: prepararsi all'atterraggio. Atto II”, coordinato da Franco Vico (AMFM GIS Italia) e Monica Sebillo (Università di Salerno)
· “L'accessibilità digitale come misura di civiltà”, coordinato da Ennio Paiella (Fondazione ASPHI Onlus)

e una tavola rotonda su: "Smart Mobility e Social Innovation" coordinata da Antonio Pescapè (Università di Napoli Federico II).
Gli Atti

Gli Atti del congresso AICA 2013 sono disponibili su chiavetta USB acquistabile in AICA Shop al seguente link http://shop.aicanet.it/.
e, per saperne di più…

· Vai al sito del Congresso AICA 2013: www.aica2013.it
· Vai sul sito di Mondo Digitale http://mondodigitale.aicanet.net dove sono disponibili le video-registrazioni delle sessioni plenarie e tutti i lavori presentati nelle sessioni scientifiche.
· Leggi i comunicati stampa di apertura e chiusura del congresso.
· Leggi la Rassegna stampa
· Ascolta la registrazione audio della trasmissione dedicata al Congresso AICA da Radio UNI Sound


10/17/2013 04:27:00 PM

L'Identity Management nella sfida dell'interoperabilità

0 Comments »




AICA, AUSED, CLUBTI e AIPSI organizzano un Workshop del Gruppo di Lavoro IT Systems Architect sul tema "Identity Management nella sfida dell'interoperabilità".
 
Sottolineiamo che recentemente nel Congresso AICA di Fisciano (SA), è emerso che la gestione della Identità Digitale è uno degli argomenti prioritari dell’Agenzia Digitale per l’Italia.
 
Il Workshop si terrà presso la FAST il 14 ottobre con inizio alle ore 15.00.
 
La partecipazione è libera previa iscrizione sul link
 
Nella locandina allegata sono disponibili i dettagli dell’evento.
 
È possibile partecipare anche da remoto (massimo 25 partecipanti) inviando la richiesta a valdez@aicanet.it : verrete iscritti al Webinar e, pochi giorni prima, riceverete un link con i dettagli per accedere.


10/10/2013 04:43:00 PM

UTENTI SCONTENTI

0 Comments »

PRONTA L'INTERROGAZIONE
DI MARCO MELGRATI
 ALLA REGIONE




Il Capogruppo del Pdl Marco Melgrati presenta un'interrogazione urgente e dichiara:
"stiamo parlando di un disservizio che si protrae da diversi anni, la Regione deve intervenire per risolvere il problema"

Ceriale, Albenga ed entroterra, Boghetto Santo Spirito, Loano, soprattutto zona Fornaci, Balestrino, Piera Ligure e Tovo San Giacomo soprattutto nella zona del fondovalle e a Bardino Vecchio, Varigotti ed anche nell’entroterra di Calice Ligure: da qui arrivano il maggior numero di lamentele relativamente al segnale scadente del digitale terrestre.

Per questo il Capogruppo del Pdl in Regione Marco Melgrati, raccogliendo le segnalazioni di cittadini e delle associazioni dei consumatori in particolare Assoutenti, fa sapere di aver presentato un'interrogazione urgente sulle difficoltà che nel ponente savonese vengono riscontrate a ricevere il segnale del digitale terrestre impedendo di fatto e a molti cittadini, di poter vedere la televisione.

"Ho chiesto - spiega Marco Melgrati - alla Giunta regionale di occuparsi di questa questione perché è veramente assurdo che tantissimi cittadini siano costretti a pagare un salato canone Rai per poi non poter contare sul servizio. C’è da dire, inoltre, che con l’introduzione del digitale terrestre le persone si sono dovute caricare di un costo aggiuntivo per adeguare gli apparecchi televisivi alla nuova tecnologia dovendo anche sobbarcarsi, oltre al costo della nuova apparecchiatura, anche quello degli antennisti che sono stati contattati per cercare di risolvere il problema della pessima ricezione che vi è in vaste porzioni del territorio savonese".

"Stiamo parlando - continua il capogruppo del Pdl - di un disguido che si sta protraendo da anni e rispetto al quale, anche a seguito di centinaia di segnalazioni, pare che nessuno abbia fatto molto e le conseguenze sono evidenti visto che, in moltissimi e da quelle parti, non riescono a vedere la televisione e/o si sono dovuti dotare di antenne satellitari".

"Credo che alla luce di tutto ciò sia importante che anche la Regione faccia la sua parte e intervenga per cercare di risolvere questo problema: è impensabile che nel 2013 si debba fare i conti con un servizio così scadente a fronte, oltretutto, del pagamento di un canone Rai, odioso ed ingiusto balzello, che alla luce di questo pesante disagio risulta del tutto illegittimo che i cittadini paghino", conclude Marco Melgrati.

Genova, 10/10/2013



10/10/2013 12:37:00 PM

Smart Education & Technology Days

0 Comments »

3 Giorni per la
 

AICA sarà presente alla XI edizione della Convention Nazionale dedicata al mondo della scuola che si svolgerà a Napoli  (Città della Scienza) nei giorni 9, 10 e 11 Ottobre 2013. 
 
La convention è un appuntamento annuale dedicato ai docenti e dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado, agli studenti, educatori e formatori che hanno l’opportunità di confrontarsi con istituzioni, realtà associative e professionali, aziende produttrici di beni e servizi per il mondo della scuola, della didattica e della formazione.
 
La manifestazione è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Fondazione Idis-Città della Scienza e si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
 
Nel corso dei tre giorni saranno messe al centro dell’attenzione le esigenze e gli obiettivi del mondo della scuola e le possibilità formative più in linea con l’evoluzione tecnologica, le richieste e le tendenze per la Scuola del Futuro.
 
AICA sarà presente con uno spazio espositivo e interverrà ai seguenti convegni e seminari:
 
Mercoledì 9 Ottobre (ore 14.00-15.30) : "Scuola@Azienda" (Sala Archimede)
·         Intervento di Franco Patini su "Competenze digitali di alto livello nell’Istruzione Tecnica"
Nel corso del seminario saranno consegnati attestati di merito a cura AICA e Regione Campania a 4 scuole della Campania che hanno realizzato i percorsi IeFP nell'anno scolastico 2012-2013
 
Giovedì 10 Ottobre (ore 14.00-17.00) : "Costruiamo il futuro… a Scuola..."
(Sala Newton)
·         Intervento di Andrea Covini sul tema "L’evoluzione dello scenario digitale e la nuova patente europea del computer"
 
Venerdì 11 Ottobre (ore 11.30-13.00) : "Progetto Qualità: Ricerca e Innovazione”
(Sala Archimede)
·         Intervento di Giuseppe Albano sul tema "La proposta LOGIC a sostegno dei processi di apprendimento".

Nel corso del seminario saranno consegnati attestati di merito a 10 scuole della Campania per la realizzazione di progetti innovativi di eccellenza nell’uso delle nuove tecnologie.
 
Il programma completo della manifestazione e le modalità per iscriversi sono sul sito:  
http://www.cittadellascienza.it/3giorniperlascuola


10/08/2013 06:37:00 PM

ALASSIO, INFORMATICA E SERVIZI

0 Comments »

Opera di Paolo Fresu

LE LINEE GUIDA
DAL GRUPPO DI LAVORO
DELLA COMMISSIONE NAZIONALE
INGEGNERI DELL'INFORMAZIONE

di Andrea Sicco

Quando si propone un servizio, il primo passo fondamentale è lo studio di fattibilità, in cui, a partire dall'analisi delle esigenze e degli obiettivi della committenza, si individuano i seguenti punti:

  • Il contesto del progetto
  • Le problematiche funzionali
  • I problemi legati alla sicurezza
  • I vincoli architetturali del sistema
  • Gli obblighi normativi e legislativi, ove applicabili

Prerogative alle quali rispondere con un progetto di massima della soluzione che, partendo dalla definizione dei requisiti della soluzione medesima, delle specifiche generali del sistema e delle modalità di realizzazione, giunge ad una valutazione delle alternative possibili e quindi realizzabili.
La formulazione del preventivo di spesa costituisce un atto conclusivo, di massima importanza perché indice di trasparenza nei confronti dei committenti e strumento fondamentale per condividere la cosiddetta "soluzione costo efficace".
In seguito all'accettazione da parte del committente, si può dare inizio ad una fase operativa vera e propria.

Si parte cioè da un'analisi dettagliata delle esigenze e degli obiettivi descritti nel precedente studio di fattibilità prestando particolare attenzione al rispetto delle norme di sicurezza. Nell'eventualità che l'opera interagisca con altri apparati, si procede a definirne le modalità, i criteri di comunicazione e a valutare le interferenze che un'ipotetica soluzione potrebbe indurre su di essi. Oltre a questi rischi, si devono necessariamente individuare, affrontare, classificare e prevenire tutti quelli che potrebbero provenire dall'esterno, procedendo infine alla valutazione ed alla quantificazione di tutti i possibili rischi in termini di "security" (perdita/furto di dati sensibili) e "safety" (danno alle persone), al fine di eliminarli o eventualmente ridurli ad un livello accettabile, sempre nel rispetto della normativa, ove esistente o in accordo alle aspettative del richiedente.
Si passa poi all'individuazione delle possibili soluzioni esecutive, definendo dettagliatamente i componenti hardware e software necessari per la realizzazione della "progettazione tecnica" (del progetto). In presenza di soluzioni alternative ed equivalenti, si procede alla "scelta costo efficace", salvo differenti indicazioni da parte della committenza (vincoli tecnologici dovuti all'ambiente previsto per il funzionamento del prodotto da realizzare).
La pianificazione temporale delle attività rappresenta il passo successivo, in cui considerare anche i tempi di approvvigionamento di componenti e di strumenti hardware e software necessari (server, dischi, librerie software, DBMS, ambienti di sviluppo...).
Si passa infine alla fase di implementazione che termina con la realizzazione dell'opera, cioè del prototipo. Nel caso in cui quest'ultima si interfacci con altri sistemi o apparati, occorre procedere ovviamente all'integrazione dell'opera finale realizzata.
La definizione delle modalità e dei criteri di test funzionali, con la loro esecuzione a consentire il collaudo dell'opera e la consegna del lavoro, decreta la conclusione dell'incarico.

Per concludere, come precisato e ripreso dal gruppo di lavoro della Commissione Nazionale Ingegneri dell'Informazione, e più precisamente da Simone Tesconi e Luca Morino (membri della Commissione Informazione dell'Ordine degli ingegneri di La Spezia), si possono raggiungere tutela e salvaguardia della collettività, dell'ambiente e della committenza, sia essa pubblica che privata, mediante una corretta progettazione che prenda in considerazione tutti i possibili e molteplici fattori in grado di influenzare la realizzazione di un'opera di qualsiasi natura (edile, industriale, informatica).
Un progetto nei settori civile ed impiantistico è soggetto a leggi e vincoli, al contrario, nel campo delle "opere dell'informazione" è tuttora scarsamente noto e poco o per nulla soggetto a regole e limiti stabiliti dalla legge.
Da quest'ultima ma necessaria riflessione condivisa, e più che condivisibile, una ragione in più per proporre, cambiare e costruire un futuro migliore anche in ambito ICT.

10/01/2013 12:33:00 PM

Mobilificio FIORIN - un nostro progetto realizzato nel 1990

Mobilificio FIORIN - un nostro progetto realizzato nel 1990
Centro artigianale e commerciale sito in Leca d'Albenga (Savona), reg. Carrà, via al Piemonte n° 1. Progettista, direttore dei lavori e calcolatore dei cementi armati: Alessandro Sicco

Blog, Website and Web

Wikipedia

Risultati di ricerca