Subscribe to our RSS Feeds
Nella Città dell'uomo, per l'Ing. Adriano Olivetti, la bellezza, l'amore, la verità e la giustizia, rappresentavano un'autentica promozione spirituale. Gli uomini, le ideologie, gli Stati che avranno dimenticato una sola di queste forze creatrici non potranno indicare agli altri e alle nuove generazioni il cammino della civiltà.

Windows Blog Italia

BENVENUTI IN QUESTO SPAZIO WEB DEDICATO ALLA DIVULGAZIONE E ALLE INIZIATIVE IN AMBITO ICT. GRAZIE E BUONA LETTURA BY ALASSIO iTEK!

-> Hi-TECH NEWS


-> FLASH NEWS
I PRIMI SEI DELLA CLASSIFICA DEGLI ARTICOLI PIU' LETTI

...

LE ULTIME NOVITA' DI ALASSIO iTEK

INTERNET E INDUSTRIA 4.0

0 Comments »




"...Nella ragnatela dove e quando i sogni digitali diventano idee elettroniche"

di Andrea Sicco


Internet è tuttora definito come il più vasto e funzionale sistema di comunicazione via computer e linea telefonica più esteso al mondo. Sviluppato come evoluzione della rete "ARPANET" (nata nel 1969 da un progetto del Pentagono per connettere tra loro, e ad alta velocità, alcune e potenti postazioni-computer), in pochi anni si è esteso a decine e decine di nodi, ampliandosi sempre di più, dando luogo a numerose interconnessioni ed avviandosi a diventare quel servizio che tutti noi conosciamo ed utilizziamo quotidianamente.
L'insieme delle informazioni in transito, raccolto e distribuito in modalità ipertestuale, da cui il nome "WWW" (World Wide Web) ovvero "ragnatela estesa a tutto il mondo", non è nato come Internet e non va pertanto confuso, inteso, identificato come Internet ma è più recente, risale al 1989 e la sua introduzione si deve a un'iniziativa del CERN di Ginevra che ha voluto, in tal modo, facilitare e migliorare lo scambio di dati e di informazioni tra i ricercatori. Il protocollo noto come "HTTP" o "HyperText Transfer Protocol" (protocollo di trasferimento di un ipertesto), facilita la creazione di ipertesti e la navigazione tra di essi. Un opportuno linguaggio ipertestuale, il famoso "HTML" o "HyperText Markup Language" (linguaggio a marcatori per ipertesti), permette di impostare i documenti in formato standard; mentre un programma di riconoscimento (il browser) ne consente la lettura.

Con il passare degli anni, la grande rete commerciale globale ha portato innovazioni di grande impatto, moltiplicando l'inventiva ed estendendosi in un modo tale che solamente quando è in corso se ne può comprendere la portata.
Inizialmente, servizi come l'Instant Messaging e i Social Network furono ideati sfruttando una rete planetaria con funzione principale di condivisione delle informazioni ma, attualmente, Internet indica nuove esigenze alle quali rispondere con applicazioni di telecontrollo, telemetria e sicurezza che consentano di appoggiarsi ad una infrastruttura mediante la quale sia possibile monitorare ed operare su qualsiasi oggetto e da ogni parte del mondo. La telemedicina, ad esempio, permette di eseguire diagnosi a distanza su pazienti nei luoghi più disagiati del pianeta. L'esigenza di collegare al web oggetti di uso comune, di elettronica indossabile, di elettronica di bordo ed elettrodomestici, ottimizzerà ulteriormente la nostra vita. Il web consentirà la creazione di nuovi modelli di calcolo sulla base delle attività quotidiane di un singolo individuo, di monitorare le condizioni ambientali circostanti, di operare a distanza con sistemi basati su realtà virtuale.

Nell'ambito dell' "Industria 4.0" o industria del futuro, macchine ed interi insediamenti produttivi interagiranno, comunicheranno tra loro e con l'operatore, per migliorare la produttività e, soprattutto, la sicurezza, grazie all'estensione industriale di quella che è già definita "Industrial Internet of Things". In questo scenario, sarà quanto mai necessario rendere possibile il potenziamento proprio dell'infrastruttura Internet per supportare l'incremento del flusso di dati che vi si riverseranno e per fornire l'accesso alle miriadi di dispositivi con relativa richiesta di connessione. Non è infatti una semplice casualità che Internet sia passata al "protocollo Ipv6"; protocollo che estende a 232 gli indirizzi di rete disponibili. Le applicazioni fisse come, per esempio, gli elettrodomestici e i sistemi di sicurezza intelligenti, si appoggeranno alla rete cablata ma le applicazioni mobili, indossabili e presenti in luoghi non cablati, richiederanno necessariamente una rete wireless, la cui tecnologia non risulta ancora ben definita. La telefonia mobile "LTE" o ed il futuro "5G" si confermeranno come tecnologie di fondamentale importanza. Il mondo della ricerca punta molto anche sulle connessioni wireless "punto-punto" o "punto-multipunto" su "bande ISM", peraltro, meno complesse e meno costose delle reti cellulari. Risulterà necessario l'utilizzo di apparati che consentano collegamenti a grande distanza, mantenendo potenza di trasmissione e di basso consumo.
Il tutto darà lavoro a nuovi e più numerosi produttori, da quelli impegnati nella produzione di "microcontrollori low-power" sino ad arrivare a quelli che produrranno "soluzioni RF".
Per concludere, e per fare un esempio, i "protocolli Long Range" recentemente sviluppati, grazie alla capacità di minimizzare l'effetto del rumore, permetterebbero già di rendere leggibili deboli segnali trasmessi con potenze ridottissime.


6/12/2015 04:56:00 PM

0 Responses to "INTERNET E INDUSTRIA 4.0"

Posta un commento

Mobilificio FIORIN - un nostro progetto realizzato nel 1990

Mobilificio FIORIN - un nostro progetto realizzato nel 1990
Centro artigianale e commerciale sito in Leca d'Albenga (Savona), reg. Carrà, via al Piemonte n° 1. Progettista, direttore dei lavori e calcolatore dei cementi armati: Alessandro Sicco

Blog, Website and Web

Wikipedia

Risultati di ricerca