Subscribe to our RSS Feeds
Nella Città dell'uomo, per l'Ing. Adriano Olivetti, la bellezza, l'amore, la verità e la giustizia, rappresentavano un'autentica promozione spirituale. Gli uomini, le ideologie, gli Stati che avranno dimenticato una sola di queste forze creatrici non potranno indicare agli altri e alle nuove generazioni il cammino della civiltà.

Windows Blog Italia

BENVENUTI IN QUESTO SPAZIO WEB DEDICATO ALLA DIVULGAZIONE E ALLE INIZIATIVE IN AMBITO ICT. GRAZIE E BUONA LETTURA BY ALASSIO iTEK!

-> Hi-TECH NEWS


-> FLASH NEWS
I PRIMI SEI DELLA CLASSIFICA DEGLI ARTICOLI PIU' LETTI

...

LE ULTIME NOVITA' DI ALASSIO iTEK

ALASSIO, INFORMATICA E SERVIZI

0 Comments »

Opera di Paolo Fresu

LE LINEE GUIDA
DAL GRUPPO DI LAVORO
DELLA COMMISSIONE NAZIONALE
INGEGNERI DELL'INFORMAZIONE

di Andrea Sicco

Quando si propone un servizio, il primo passo fondamentale è lo studio di fattibilità, in cui, a partire dall'analisi delle esigenze e degli obiettivi della committenza, si individuano i seguenti punti:

  • Il contesto del progetto
  • Le problematiche funzionali
  • I problemi legati alla sicurezza
  • I vincoli architetturali del sistema
  • Gli obblighi normativi e legislativi, ove applicabili

Prerogative alle quali rispondere con un progetto di massima della soluzione che, partendo dalla definizione dei requisiti della soluzione medesima, delle specifiche generali del sistema e delle modalità di realizzazione, giunge ad una valutazione delle alternative possibili e quindi realizzabili.
La formulazione del preventivo di spesa costituisce un atto conclusivo, di massima importanza perché indice di trasparenza nei confronti dei committenti e strumento fondamentale per condividere la cosiddetta "soluzione costo efficace".
In seguito all'accettazione da parte del committente, si può dare inizio ad una fase operativa vera e propria.

Si parte cioè da un'analisi dettagliata delle esigenze e degli obiettivi descritti nel precedente studio di fattibilità prestando particolare attenzione al rispetto delle norme di sicurezza. Nell'eventualità che l'opera interagisca con altri apparati, si procede a definirne le modalità, i criteri di comunicazione e a valutare le interferenze che un'ipotetica soluzione potrebbe indurre su di essi. Oltre a questi rischi, si devono necessariamente individuare, affrontare, classificare e prevenire tutti quelli che potrebbero provenire dall'esterno, procedendo infine alla valutazione ed alla quantificazione di tutti i possibili rischi in termini di "security" (perdita/furto di dati sensibili) e "safety" (danno alle persone), al fine di eliminarli o eventualmente ridurli ad un livello accettabile, sempre nel rispetto della normativa, ove esistente o in accordo alle aspettative del richiedente.
Si passa poi all'individuazione delle possibili soluzioni esecutive, definendo dettagliatamente i componenti hardware e software necessari per la realizzazione della "progettazione tecnica" (del progetto). In presenza di soluzioni alternative ed equivalenti, si procede alla "scelta costo efficace", salvo differenti indicazioni da parte della committenza (vincoli tecnologici dovuti all'ambiente previsto per il funzionamento del prodotto da realizzare).
La pianificazione temporale delle attività rappresenta il passo successivo, in cui considerare anche i tempi di approvvigionamento di componenti e di strumenti hardware e software necessari (server, dischi, librerie software, DBMS, ambienti di sviluppo...).
Si passa infine alla fase di implementazione che termina con la realizzazione dell'opera, cioè del prototipo. Nel caso in cui quest'ultima si interfacci con altri sistemi o apparati, occorre procedere ovviamente all'integrazione dell'opera finale realizzata.
La definizione delle modalità e dei criteri di test funzionali, con la loro esecuzione a consentire il collaudo dell'opera e la consegna del lavoro, decreta la conclusione dell'incarico.

Per concludere, come precisato e ripreso dal gruppo di lavoro della Commissione Nazionale Ingegneri dell'Informazione, e più precisamente da Simone Tesconi e Luca Morino (membri della Commissione Informazione dell'Ordine degli ingegneri di La Spezia), si possono raggiungere tutela e salvaguardia della collettività, dell'ambiente e della committenza, sia essa pubblica che privata, mediante una corretta progettazione che prenda in considerazione tutti i possibili e molteplici fattori in grado di influenzare la realizzazione di un'opera di qualsiasi natura (edile, industriale, informatica).
Un progetto nei settori civile ed impiantistico è soggetto a leggi e vincoli, al contrario, nel campo delle "opere dell'informazione" è tuttora scarsamente noto e poco o per nulla soggetto a regole e limiti stabiliti dalla legge.
Da quest'ultima ma necessaria riflessione condivisa, e più che condivisibile, una ragione in più per proporre, cambiare e costruire un futuro migliore anche in ambito ICT.

10/01/2013 12:33:00 PM

0 Responses to "ALASSIO, INFORMATICA E SERVIZI"

Posta un commento

Mobilificio FIORIN - un nostro progetto realizzato nel 1990

Mobilificio FIORIN - un nostro progetto realizzato nel 1990
Centro artigianale e commerciale sito in Leca d'Albenga (Savona), reg. Carrà, via al Piemonte n° 1. Progettista, direttore dei lavori e calcolatore dei cementi armati: Alessandro Sicco

Blog, Website and Web

Wikipedia

Risultati di ricerca